utente: Aurora86

contatti

profilo


Aurora86 Eccomi mi presento : Aurora 20 anni, visceralmente Berlusconiana,amica degli USA e di ISRAELE, frequento l’università corso di scienze forestali.
Sono convinta da sempre che,in Italia più che temere coloro che si dichiarano orgogliosamente “comunisti”, bisogna temere i “complici morali e ideologici dell’impero del male”,che nonostante siano stati sconfitti dalla storia, e costretti dal “fallimento” e dalla “vergogna” a cambiare più volte nomi e simboli,sono rimasti sempre gli stessi uomini, e hanno conservato integralmente mentalità,usi e costumi propri del comunismo.
Si lo so cosa state pensando, se proprio bisogna farlo, forse è meglio schierarsi dall’altra parte,
si è considerati automaticamente “ buoni e giusti” e la parte migliore del paese, e non guardati con sospetto e diffidenza come alieni, e poi con l’occupazione sistematica di tutti i gangli vitali della società, dalle istituzioni alla grande industria, dalle banche alla magistratura, scuola, università (io ne so qualcosa), stampa ecc. la carriera scolastica e lavorativa è senza dubbio più semplice.
Ma che volete farci, sentirsi all’opposizione anche quando si è al governo, esercita su di me il fascino della fantasia contro la noia, l’anticonformismo contro il conformismo e il politically correct, quasi uno spirito donchisciottesco, per dirla con Brecht :” mi sono seduta dalla parte del torto perché dalla parte della ragione i posti erano tutti occupati”.
E poi amo la libertà in tutte le sue forme, perché la libertà non è come un filo che si spezza all’improvviso, ma spesso si perde poco a poco quasi senza accorgersene, libertà quindi dallo statalismo e dal dirigismo, dall’oppressione burocratica e fiscale, dal bisogno, perché voglio essere una cittadina, non una suddita, perché i diritti dei cittadini sono superiori e antecedenti a quelli dello stato, come ricordava Alexis de Tocqueville: “ chi ricerca nella libertà qualcos’altro che non la libertà stessa,è nato per servire”.
E soprattutto se mai dovesse capitarmi di finire sotto processo,magari per sbaglio,vorrei che a giudicarmi fossero dei giudici veramente terzi, cosa quasi impossibile se non si mette mano a una seria riforma dell’ordinamento giudiziario.
Ho scoperto così di appartenere ad un elettorato “moralmente inferiore” e di essere una “Civis Marginalis” che è l’opposto del Civilis Nobilis ,ovvero il cittadino modello descritto nei libri di educazione civica, che ha veramente a cuore la cosa pubblica, che è incarnato in Italia da non più di due cittadini su dieci(e naturalmente votano a sinistra), il Civis Marginalis appartiene alla cittadinanza rozza,incolta e rurale, quella che poco sa e meno vuole sapere, oltre al suo immediato tornaconto,cioè individui gretti, meschini ed egoisti, che badano solo al loro mero interesse( e naturalmente votano a destra), teoria sostenuta da vari pseudo intellettuali, autoeletti rappresentanti della società civile, pennivendoli che vivono con travaglio la propria esistenza, luminari della scienza vittime di overdose di stress, scrittrici un po’ porche ma con le ali, asessuati, girotondini, no-global ecc. ecc. tutti insieme appassionatamente, accomunati da odio anti berlusconiano.
Roba da scompisciarsi dalle risate, a parte il pericoloso quadro clinico che avrebbe fatto la gioia di Cesare Lombroso.
Mi dichiaro dunque orgogliosa di appartenere a questa “UMANITA’ MORALMENTE INFERIORE” , superato lo shock, riprendiamo a sorridere, a credere in un mondo migliore,in un Paese dove a tutti,dico tutti,sia lasciata aperta la porta della speranza,come dice Silvio Berlusconi.







il mio geotag