utente: Philippos

contatti
Cellulare
Cellulare

3331995463

profilo


Philippos lo scultore Filippo Leto nasce a Palermo l’8 Aprile del 1980.
Frequenta l’Istituto d’Arte di Palermo conseguendo il diploma nel 1999.
Nel 2004 consegue il Diploma di Laurea di II livello. Alta Formazione Artistica e Musicale con relativa specializzazione in scultura presso l’accademia di belle arti di Palermo.
Nel 2007 ottiene l’abilitazione per l’insegnamento (C.O.B.A.S.L.I.D) in Discipline Plastiche.
Insegna presso l’Istituto Statale d’Arte di Spoleto e alla Scuola Media annessa all’Istituto d’Arte di Perugia fino all’anno 2007.
La formazione artistica-scultorea del Prof. Filippo Leto entra a far parte degli ambienti di alto livello artistico-culturale di Palermo, all’interno dei quali incide la sua scultura.
Lo stile personalizzato dello scultore diviene risultato di uno studio interiore, lo stesso che abbraccia l’anima pensante di uno dei più amati personaggi di Filippo Leto, Eraclito.
L’immagine rappresentativa della parola di tale filosofo entra nella passione accecante dell’artista, il quale, immergendo la riflessione nell’astrattismo concettuale filosofico, emerge la sua scultura “pensata” e, allo stesso tempo, riflessa nello spazio terreno.
Diviene un surrealismo del tutto personale, quello narrato in ogni singola opera realizzata dallo stesso.
Le sue mostre personali iniziano fin da giovanissimo; a Maggio del 1999 espone presso i locali D.L.F. di Palermo dal titolo “La Città Ritrovata”.
Nello stesso anno espone allo Spasimo di Palermo, mostra personale “Panormus città eterna”.una istallazione scultorea alla “Metamophòsis” organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Palermo; anno in cui vince il I° premio di scultura alla mostra estemporanea “Giovanni Capuzzo” organizzata dall’associazione Ottagono Letterario.
Nel 2002 vince un ulteriore premio al I° simposio di scultura città di Montelepre, donando la stessa al Comune di Montelepre.
Nel 2004 partecipa alla mostra collettiva “Primo Premio Internazionale di Pittura e Scultura Alfonzo Amorelli” allo Spasimo di Palermo, nell’aprile 2010 partecipa alla mostra collettiva “La passione nell’arte” presso la cripta di S.Orsola dei Negri a Palermo insieme al maestro A.Seminara.
La passione abitativa nel cuore di Filippo Leto per l’arte popolare, per la tradizione e per quel mondo della cultura votiva lo induce a dedicarsi alla realizzazione scultorea di oggetti sacri , di Madonne rappresentative di devozione popolare isolana.
Attualmente opera all’interno del suo laboratorio sito in via delle Pergole 15/a (adiacente lo storico mercato di Ballarò), Palermo.








il mio geotag