utente: lachiavedicristallo

profilo


lachiavedicristallo Sono nato a Castellammare di Stabia (NA). Dopo venti anni di carriera
come dirigente di importanti multinazionali, il giorno del 46°
compleanno, ho deciso di dedicarmi alla mia più grande passione: la scrittura. Dopo 12 mesi ho completato La Chiave di Cristallo e ho partecipato ad alcuni importanti concorsi letterari nazionali, arrivando tra i primi cinque classificati del premio Todaro-Faranda.

Vivo a Pisa e sto scrivendo il mio secondo libro.

Vi fornisco una brevissima introduzione de "La Chiave di Cristallo".

Se dovessi sintetizzare in 5 secondi l’intera storia, direi:

Una porta. Un mistero lungo 333 anni. Una chiave.

Se, invece, avessi a disposizione in un ascensore un editor di una casa Editrice, gli direi:

Una porta cela da 333 anni un tremendo mistero. Una chiave di cristallo potrebbe consentire di svelarlo. A un uomo è concessa una seconda possibilità per salvare la donna che ama, la propria anima, e il futuro del mondo.

Se la corsa dell’ascensore non dovesse fermarsi fino al 5° piano, potrei continuare:

Ricordi, premonizioni, sogni e realtà si sovrappongono, si fondono e si alimentano a vicenda in un accurato affresco degli ambienti romani del XVII secolo e dei più celebri personaggi che caratterizzarono un’epoca in bilico tra arretratezza e modernità, con l’Alchimia a fare da ponte tra antiche profezie e scienza moderna.

Se ci trovassimo in un palazzo di 10 piani potrei aggiungere:

E’ un romanzo d’azione. Le vicende si svolgono in parallelo nella Roma di oggi e in quella misteriosa ed esoterica del decennio 1670-1680, svelando inquietanti analogie fino al sorprendente colpo di scena.

Nel fortunatissimo caso di un grattacielo, mi dilungherei in dettagli tecnici:

Gli eventi contemporanei sono narrati in prima persona dal protagonista, a capitoli alternati con quelli riguardanti gli eventi del XVII secolo, che sono invece scritti in terza persona, con stile “semi-soggettiva cinematografica”.

E se scorgessi negli occhi dell’editor un barlume di interesse, concluderei:

Il romanzo può costituire il primo volume di una trilogia, offrendo spunti sia a “sequel” che a un “prequel” .

Il massimo della fortuna sarebbe se ci fosse un black-out. In quel caso potrei cominciare a leggere ad alta voce i primi capitoli del romanzo… :-)


Sul blog www.lachiavedicristallo.it pubblico curiosità, approfondimenti,
immagini e aneddoti sui luoghi, i protagonisti e i fatti narrati ne La Chiave di Cristallo.

Il sito www.lachiavedicristallo.it è stato pensato per estendere l’esperienza di lettura del romanzo, e ne costituisce, di fatto, un’appendice dinamica, perché evolve giorno per giorno in funzione delle domande, curiosità, suggerimenti che i lettori vorranno sottopormi.







il mio geotag