utente: Carlo Quaranta

profilo


Sono un pensionato di 63 anni che dedica molto del suo tempo alla lettura e a cercare di capire meglio il mondo politico che ci circonda. Ricordo che quando andavo a scuola il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio e i ministri erano dei "fari" per noi giovani; degli esempi da seguire ed emulare. Fortunatamente ho seguito la mia strada con la stessa rettitudine che mio padre mi aveva trasmesso con l'esempio. Oggi sono fortemente amareggiato. Il mondo che mi circonda è marcio. Per essere arruolato nell'Arma dei Carabinieri furono fatte le informazioni di rito fino "alla settima generazione" e se c'era sola qualche ombra potevi dimenticarti di essere arruolato. Nei giorni nostri sento chiamare "Onorevoli" anche quei deputati che sono stati già condannati o che hanno delle pendenze penali e mi chiedo: ma la parola Onorevole non deriva da "onore"? Quanti sono quelli che siedono negli scranni parlamentari che se partecipassero ad un concorso per l'assunzione di operatore ecologico (i cosiddetti spazzini di una volta) vedrebbero la loro domanda subito cestinata? Propongo che alle prossime elezioni i candidati vengano scelti tra i detenuti delle nostre patrie galere e prenderei in seria considerazione l'elezione a Presidente della Repubblica e a Presidente del Consiglio rispettivamente Provenzanoo e Riina. Certamente in materia di organizzazione sono dei veri "professionisti". Almeno se diranno di essere perseguitati dai giudici stavolta possiamo crederci.






il mio geotag